Caratteristiche distintive dei decoratori e degli architetti

La domanda “Cos’è la decorazione?” si pone di tanto in tanto. Cosa intendiamo esattamente quando diciamo “decorazione d’interni”? Chi lo fa? Quali sono le differenze tra un decoratore e un designer d’interni? Scopriamolo qui sotto.

È facile confondere i termini decoratore e interior designer, quindi è importante capire le differenze tra le loro responsabilità e i modelli dei decoratori.

Oggi ci sono molte opportunità di lavoro in entrambi questi campi. In passato, però, durante il boom edilizio, erano senza dubbio molto occupati.

Nonostante questo, continuano a lavorare insieme a stretto contatto. I loro obiettivi sono quelli di creare una particolare estetica su una superficie o in uno spazio, e hanno in mente obiettivi e prospettive ben definiti.

Decoratore

Per iniziare, parliamo delle responsabilità di un decoratore d’interni. Sono il suo lavoro e la sua formazione che gli permettono di vedere e lavorare sull’estetica di uno spazio. Ha talento.

L’esperto si sforza di determinare che tipo di tema o contenuto utilizzare. Sistemando e completando i materiali decorativi, può mantenere uno stile esistente o crearne uno completamente nuovo da zero in un nuovo spazio.

In altre parole, non ha voce in capitolo sul design dell’edificio stesso. Questo tipo di formazione richiede più tempo speso in corsi legati all’architettura.

Di conseguenza, i decoratori lavorano sul design degli interni di una casa, considerando le risorse che useranno prima di iniziare.

Diamo un’occhiata più da vicino ad alcuni esempi reali di questo tipo di lavoro per capire meglio.

Inserimento di tende: le tende possono giocare un ruolo maggiore o minore a seconda del tema di una casa.

Ci sono vari tipi di illuminazione, e il decoratore deciderà se un lampadario, alcune piccole luci o una lampada a stelo è l’opzione migliore per il vostro spazio.

La capacità di movimento e la struttura interna di una stanza sono determinate dalla disposizione dei mobili.

La combinazione o il contrasto dei colori in una stanza determina il tipo di sensazioni estetiche che vi proviamo. L’obiettivo finale è quello di portare armonia al mondo naturale.

Di conseguenza, un decoratore è in grado di progettare interni che evocano una varietà di emozioni nell’inquilino, creando anche uno spazio accogliente. È considerato una forma di lavoro artistico e creativo.

L’architetto di interni

scuola politecnica di design

Cosa spera di ottenere con questo progetto? Per rispondere a questa domanda, è importante capire le responsabilità di un architetto d’interni, che sono dettagliate sopra. Ora è il momento di fare qualche ricerca e valutazione approfondita.

Come designer d’interni, lavorerai con architetti e ingegneri per creare progetti architettonici che saranno implementati in un cantiere. Pianificherai anche come saranno organizzate le stanze.

I concetti di architettura, interior design e la capacità di immaginare i migliori comfort devono essere tutti presenti affinché lo spazio sia abitabile.

Dai un’occhiata a una tipica casa di famiglia. Per avere successo come architetto d’interni, devi essere in grado di progettare secondo criteri di uniformità, assicurando che la casa sia uniforme ed efficiente, ma anche spaziosa, con proporzioni e uso dello spazio appropriati.

La ricerca sul design d’interni comprende una gamma di attività molto più ampia della ricerca sulla decorazione. Entrambi si occupano di struttura e proporzioni, ma è più probabile che un architetto si concentri sul disegno di linee precise e forme geometriche di quanto non faccia un architetto paesaggista.

Questo professionista ben vestito ha il compito di mettere gli elementi decorativi al loro posto? No. In realtà, lui o lei si occupa di ottimizzare l’uso dello spazio, di formarlo e di creare i disegni degli elementi, cioè di dare loro forma e aspetto.

Conclusione

Entrambi i lavori hanno ora responsabilità distinte, il che è un sollievo. Anche se hanno molto in comune concettualmente e operativamente, è chiaro che perseguono fini molto diversi. Entrambi, nella conclusione della storia, finiscono per perseguire la valorizzazione estetica.

L’ambito del design e della decorazione d’interni è enorme. Riunire le due discipline è possibile in molti casi quando una persona è adeguatamente formata in entrambe.

Tuttavia, sono d’accordo su un punto importante: la creatività.

Leave a Reply

Your email address will not be published.