​​Prodotti

Bisazza offre oggi una gamma completa di arredi e complementi d’arredo di alta qualità, ideali per qualsiasi spazio abitativo ed esterno, che esprimono uno stile distinto che combina elementi di moda e design per dare al tradizionale un tocco contemporaneo.Mosaico

Per l’Hotel Madame Rêve di Parigi, Bisazza ha creato un mosaico.

Gli 82 bagni del nuovo hotel a cinque stelle Madame Rêve di Parigi sono stati progettati da Bisazza.

18-26 settembre 2021

Il main store di Bisazza Londra lancia la collezione MARMO, una nuova serie di decori ispirati alla storia dei pavimenti in pietra policroma, in tempo per il London Design Festival 2021.

9 – 18 settembre 2021

Il flagship store di Bisazza Paris presenta la collezione MARMO, una nuova serie di pattern colorati ispirati alla storia dei pavimenti in pietra policroma, in onore della Paris Design Week 2021.

BISAZZA FONDAZIONE

FONDAZIONE BISAZZA parteciperà a due mostre a MILANO DESIGN WEEK 2021, presentando gli articoli della collezione MOBILI PER UOMO disegnata da ALESSANDRO MENDINI. Bisazza è leader mondiale nella creazione di mosaici in vetro per la decorazione di interni ed esterni ed è una delle migliori aziende di design di lusso.

Mosaico

Abbiamo lavorato su molti vari  progetti di interior design . Dai motivi geometrici a quelli floreali, dai disegni classici a quelli di ispirazione pop, le decorazioni a mosaico sono il risultato della collaborazione pluriennale dell’azienda con designer di fama internazionale.

Progetti

Dai motivi geometrici a quelli floreali, dai disegni classici a quelli di ispirazione pop, le decorazioni a mosaico sono il risultato della collaborazione pluriennale dell’azienda con designer di fama internazionale.

Servizi

Lo Studio Bisazza Design offre una consulenza gratuita per determinare l’approccio ottimale per ricreare uno schizzo o un’immagine fotografica in mosaico. Bisazza crea mosaici con tessere tagliate a mano in dimensioni ridotte e organizzate seguendo lo schema del disegno, secondo una tessitura irregolare, oltre alla tecnica che utilizza tessere di mosaico pieno.

interior design camera da letto

Fondazione

La Fondazione Bisazza è un’organizzazione culturale privata senza scopo di lucro situata a Montecchio Maggiore, Vicenza, nata nel 2012. La Fondazione ospita regolarmente mostre temporanee dedicate al design, all’architettura e alla fotografia, oltre alla sua collezione permanente, che comprende numerose installazioni di designer e architetti di fama internazionale e una sezione dedicata alla fotografia di architettura.

Iscriviti alla nostra newsletter

Per iscriverti alla nostra newsletter, inserisci qui il tuo indirizzo e-mail.

L’architettura neoclassica è un altro argomento correlato.

Neoclassicismo in Francia

Opera ai Jacques-Louis David dipinti a cui riferisco. Lo stile neoclassico era prevalente in architettura, arte e scultura. Il movimento neoclassico, che abbracciava linee e forme più semplici e trovava espressione in architettura attraverso colonne evocative di antichi modelli greci e romani, si è evoluto nel paese per compensare gli eccessi degli stili barocco e rococò. Allusioni all’antichità classica erano frequentemente usate in dipinti che mostravano atti eroici e sacrificio di sé. Quando il regno di Luigi XV finì, il movimento neoclassico cominciò a prendere piede in Francia, ma si fermò durante il regno di Luigi XVI, la Rivoluzione Francese e l’era napoleonica. A partire dagli anni 1830, il romanticismo e l’eclettismo lo soppiantano gradualmente. Ange-Jacques Gabriel, rinomata dell’architettura francese dell’epoca, è rinomata oggi con affetto. Claude-Nicolas Ledoux e Soufflot erano tra i membri. Più tardi, artisti come Jean-François Chalgrin, Jacques-Louis David e il suo successore Jean-Auguste Auguste-Dominique Ingres dominarono il mondo della pittura.

Storia

Al volgere del XVII secolo, il neoclassicismo raggiunse il suo apice in Francia come risultato della scoperta di antiche pitture e sculture a Ercolano e Pompei. In Francia, archeologi, collezionisti e antiquari furono affascinati dalle notizie di queste scoperte, che portarono alla pubblicazione del Recueil d’Antiquités di Anne Claude de Caylus nel 1755. Verso il 1740, la decorazione divenne meno ostentata e più conservata. Quando il fratellastro di Nicolas Cochin, il marchese de Marigny, viaggiò a Pompei Ercolano e altri siti classici italiani con sua sorella nel 1754, era desideroso di conoscere le ultime scoperte archeologiche. L’alta classe francese era incantata dalla prospettiva di tornare in patria, dove avrebbe potuto ammirare gli antichi monumenti greci e romani del paese con maggiore riverenza. Secondo l’organizzazione, lo stile rocaille doveva essere abolito e i valori classici reintrodotti nel 1754. Dopo la scomparsa di Luigi XV, fu nominato direttore delle costruzioni di Luigi XVI. Le idee di filosofi e architetti come Laugier, che sostenevano un ritorno a una forma di costruzione più ordinata e pura, contribuirono a rendere popolare questo nuovo stile architettonico. Si presumeva che aristocratici e studenti in un Grand Tour europeo avrebbero visitato la Grecia e l’Italia. La competizione per un posto all’Accademia Francese di Roma, dove avrebbero studiato per tre anni, fu feroce tra i più illustri architetti francesi. Come risultato, Ingres ebbe l’opportunità di lavorare e imparare da lei. Il primo libro illustrato in Francia sulle caratteristiche del nuovo stile architettonico fu pubblicato nel 1757 dall’architetto Jean-François Neufforge. Il nuovo stile artistico fu definito di sapore greco. Lo “stile sereno e maestoso dell’antica architettura greca” richiedeva forme geometriche e abbellimenti.

Inoltre, l’architettura neoclassica è un argomento di interesse.

I monarchi francesi Luigi XIII, XIV e XV portavano tutti il titolo di Luigi XIV.

Il termine “classicismo” apparve per la prima volta in riferimento all’architettura francese durante il regno di Luigi XIV. Luigi XIV, monarca di Francia, preferì una composizione più sobria con un piedistallo e colonne ordinate in linea con le idee barocche per la nuova facciata orientale del Louvre nel 1667. Claude Perrault è l’autore. Utilizzando una combinazione di arquitetura romana, francese, e italiana, il prodotto finalizzato è descritto come “una delle più grandi facciate di palazzo d’Europa.” Quando Luigi XIV era la cappella di Val-de-Grâce (1645-1710) e la chiesa de Les Invalides (1645-1710), fece delle cupole romane e delle enormi facciate una caratteristica importante delle nuove chiese che costruiscono (1680-1706). I contrasti tra la facciata classica e l’interno barocco erano impressionanti. Louis Le Vau, un attore noto in Francia, è nativo della piccola città. Le opere di Charles Le Brun, un autore francese, sono molto conosciute. Hôtel et spa en bord de mer Le opere di Claude Perrault. Durante il regno di Luigi XV, il neoclassicismo era lo stile architettonico preferito per gli edifici pubblici e religiosi.

Leave a Reply

Your email address will not be published.